25 novembre 2013

COM'E' BELLA LA MARATONA DI FIRENZE!

Ieri a Firenze si è corsa la TRENTESIMA edizione della Maratona!
Tempo bellissimo, dopo la pioggia dei giorni precedenti... Al via eravamo in tanti nonostante gli infortuni dell'ultimo periodo. Quest'anno, data l'assenza di Filippo F., il ritrovo lo abbiamo fatto al freddo e senza un adeguato servizio WC, in Piazza Ferrucci (Filippo, non ti senti un po' in colpa?!?!).
Lo stile e il senso della moda che tutti noi abbiamo, sono emersi al momento di togliersi la tuta e andare in partenza. Nella galleria fotografica (che sarebbe meglio ribattezzare "galleria degli orrori") potete ammirare il meglio del meglio in fatto di abbigliamento ed eleganza.
Poi, verso le 8.15, tutti in partenza! I ciclisti Linda, Iari e Paolo si sono diretti alle Cascine per aspettare i loro runners. L'ingresso nelle griglie è stato particolarmente complicato anche a causa del numero di partecipanti: quasi 10.000!
Poi, qualche minuto dopo le 9.15, VIA!!!

Impossibile descrivere le sensazioni di tutti da questo momento in poi. Diciamo solo che ognuno, dentro di sé, aveva un obiettivo più o meno dichiarato, come ogni volta quando si affronta una maratona... Che sia un tempone strabiliante, che sia solo arrivare in fondo tanto per esserci, la Maratona è sempre la Maratona e non sai mai cosa ti riserva.

E questa volta la strada non è stata clemente, nonostante la giornata fosse apparentemente ideale dal punto di vista climatico. In ordine sparso: FRANCESCO C. (che puntava alle 3h15') si è sentito mancare le gambe fin dal 16esimo km e al 34esimo ha abbandonato. ALESSANDRO ha avuto problemi seri arrivando persino a dare di stomaco verso il 30 esimo, ma non si era sentito in palla fin dall'inizio (forse a causa dell'influenza patita all'inizio della settimana). CLAUDIO, partito bene in scioltezza, ha accusato problemi intestinali al 20esimo che lo hanno frenato pesantemente ed è riuscito miracolosamente a riprendersi dopo il 30esimo e a concludere molto bene, per come si erano messe le cose! STEFANO R. ha lottato alla grande fino a cinque km dalla fine per chiudere sotto le 3 ore ma alla fine sono mancate le gambe e, a giudicare dal colore che aveva all'arrivo, forse c'è stato anche qualche problemino di stomaco! GIACOMO aveva fatto una dichiarazione un po' azzardata due giorni prima, ma forse era un po' troppo spregiudicata. ANDREA C., che non doveva nemmeno partire, è tornato dall'Etiopia un giorno in anticipo e ha voluto esserci... certo senza troppe ambizioni! GIULIANO ha sofferto di crampi a più riprese ma, aiutato dalla sua lepre FILIPPO B., è riuscito a concludere piuttosto bene e anche bello sorridente (vedi foto). ANDREA M. forse non sarà del tutto soddisfatto della prestazione ma, a quanto ne sappiamo, almeno non ha vomitato addosso a nessuno e, visto l'andazzo della giornata, non era mica scontato! MIRCO, alla prima maratona, ha dichiarato che almeno ora sa di che morte si muore... il tempone si farà una delle prossime volte! FRANCESCO T. non sappiamo se e quanto sia soddisfatto, ma il tempo realizzato non si discosta troppo dal suo obiettivo dichiarato ed è forse quello che ci è andato più vicino. FABIO è sempre il solito bugiardo: "non mi alleno", "son piantato", "provo a stare con Francesco e Alessandro ma poi mi staccherò"... sì, in effetti si è staccato, ma per andarsene alla grande! Di SIMONE e CLAUDIO MAGGINI (nuovo acquisto) non sappiamo le sensazioni post-gara e li invitiamo a raccontarcele su questo blog! In ogni caso, anche loro due bravissimi finisher!
Anche se non comparivano come Zero+, ricordiamo che anche i nuovi acquisti SARA BURBERI e FRANCESCO ROSSI hanno concluso la loro maratona e tra l'altro con ottimi risultati. Sara non avrebbe dovuto correre e invece ha preso al volo il pettorale di una sua amica infortunata e ha buttato giù 20' minuti dal suo precedente personale! Merita ricordare che ha corso con la maglia Zero+, scortata dal suo compagno Massimiliano (nuovo acquisto anche lui!) che l'ha sostenuta dal 21esimo in poi. Francesco non correva come zero+ perché si era iscritto alla maratona prima di unirsi a noi ma di fatto lo incorporiamo fra i nostri (solo perché ha fatto un ottimo tempo!) :-)
Per avere un'idea della CATTIVERIA  di questa maratona, riportiamo qui sotto i risultati finali (in ordine di real time), con l'obiettivo dichiarato e lo scarto (scusate ma di alcuni non lo ricordo!).

Alla luce di quanto emerge, assegniamo il premio "SPORTIVITA'"  a Alessandro, che nonostante tutto ha portato a termine la sua gara con il sorriso e con la determinazione di fare meglio alla prossima. Un esempio davvero per tutti!
Il premio "COLORITO GRIGIASTRO" lo prende senza dubbio Stefano, inguardabile all'arrivo con quella cera cadaverica e i vestiti della Linda addosso.
Il premio "SONO UN BUGIARDO" va a Faffa, che sta sempre a lagnarsi eppoi va come un treno, che si alleni o che non si alleni.
Il premio "SQUARAGNA", sempre molto conteso, lo stravince Claudio che, dopo aver intasato il wc di casa per ben tre volte, ha onorato i sebac della partenza e, non contento, anche quelli del 25esimo km!
Il premio "C'HO UN BEL CORAGGIO" lo assegniamo a Andrea C. che ha voluto esserci a tutti i costi anche se aveva la migliore scusa del mondo per evitarsi il massacro!
Infine, il premio "SAN SEBASTIANO" (quello che si faceva infilzare dalle frecce), lo vince Giuliano che ha sopportato i crampi e soprattutto Filippo (si scherza eh, grande Pippo!) che lo ha sì salvato con i suoi massaggi, ma l'ha reso martire a forza di urlacci!


Per finire un grazie di cuore a tutti coloro che erano sul percorso ad incitare i partecipanti. Oltre ai già citati Iari, Paolo e Linda, ricordiamo la Laura e tutta la famiglia Tinti, nonni, nipoti e zii, l'Elisa, la Chiara, Renzo, la Paola con Federico, Gianni, Marcello e la Cinzia, Gabriele e la Silvia che faceva servizio come volontaria.

BRAVI TUTTI, ATLETI E SOPPORTERS....CI VEDIAMO A ATENE! (Ci vediamo a Atene?? Ma sì, dai! tutti in Grecia, a ottobre 2014, a correre la madre delle maratone!!)


NOME REAL TIME OBIETTIVO DICHIARATO GAP
RENZI STEFANO  03:02:45  < 3h  + 2'
MANNINI CLAUDIO  03:06:15  < 2h 58'  + 8'
ROSSI FABIO  03:25:31  NESSUNO
TINTI FRANCESCO  03:33:23  < 3h 30'  + 3'
ROSSI FRANCESCO  03:39:54 
VENTURATO GIULIANO  03:44:36 
BALDI FILIPPO  03:44:39 
GABBRIELLI MIRCO  03:47:18  3h 40'  + 7'
CERTOSI GIACOMO  03:51:26  <3h 38'  + 13'
BURBERI SARA 04:10:00 <4h 30'  - 20'
MORANDI ANDREA  04:19:11  4h 12'  + 7'
AGNOLETTI ALESSANDRO  04:18:39  <3h 30'  + 48'
CALDINI ANDREA  04:37:22 
TALINI SIMONE  04:34:49 
MAGGINI CLAUDIO  04:52:07 
CASINI FRANCESCO         \ 3h 15' DAI FRANCI, ANDRA' MEGLIO LA PROSSIMA!


Vi lasciamo adesso alle foto di Gabriele, la sua presenza davanti al Villani, il giorno della maratona, sta diventando una sicurezza...facciamo che il prossimo anno ci passi a corsa anche te davanti al Villani?!?



















19 commenti:

  1. Direi che la maratona, quella di Firenze in particolare, me la sono corsa in tutte le salse, sotto l'acqua dall'inizio alla fine, col freddo gelido, e finalmente anche in una giornata perfetta come ieri; me la sono corsa come prima esperienza sui 42km, poi preparandola e tirandola alla morte, una volta anche camminandola dall'inizio alla fine,e un paio di volte tanto per fare senza esagerare, infine quest'anno col metodo Di Tommaso, e cioè un allenamento lungo a settimana e basta ( a volte anche uno ogni 15gg), morale della storia: mi sono sempre divertito, ho sempre dato il massimo e alla fine sono sempre più contento della volta precedente. c'è a chi piacciono i trail e a chi la pista, a chi le non competitive e a chi un'altra cosa...io non ci posso far niente a me ...la maratona ...ME PIAAACEE!!!

    RispondiElimina
  2. Anch'io mi sono emozionata... fino al punto che FORSE potrei anche decidere di correre un'altra maratona (dopo che a Roma dissi "mai più!"). A me sono piaciuti in particolare ALESSANDRO (perché ci vuole una bella testa e un grandissimo cuore per portare a termine una maratona quando stai male e quando ormai i sogni di fare il tempo sono svaniti) e ANDREA C. (perché ha voluto esserci con tutta la stanchezza di un viaggio e sapendo bene di non poter fare il risultato). Eppoi mando un abbraccio virtuale a FRANCESCO C.... Non ti arrendere Franci! Queste 3h15' arriveranno vedrai e le cose sofferte sono sempre le più belle!!

    RispondiElimina
  3. Dando un'occhiata ai tanti segni + rispetto agli obiettivi dichiarati, mi pare che fra tutti non si sia fatto una prestazione secondo le attese.
    In ogni caso la maratona di Firenze per me è stata FANTASTICA!!! Nonostante i grigiori facciali che mi sono stati segnalati all'arrivo...
    Fino al 37km sono riuscito a tenere i palloncini delle 3h, sensazioni bellissime, poi il tracollo...gli ultimi 2km li ho corsi a 5'09''... Se la gara fosse durata altri 3km mi avrebbe di sicuro raggiunto Claudio che però, anche questa volta, dovrà accontentarsi del secondo posto di squadra! CHE GODURIA...

    RispondiElimina
  4. Complimenti a tutti, essere alla partenza di una maratona è sempre un bel traguardo!

    Detta questa minc..ata...


    Io ho passato più di 25 km sognando il personale...è stato fantastico! Mi dicevo: hai fatto proprio bene a crederci!!! Bravo, così si fa!

    Poi il buio totale...fine della storia! I restanti 17 km li ho passati a imprecare tra un crampo ed un altro e la voglia di smettere. Ero finito, vuoto.
    Ma non ero il solo, anzi è stato bello ritrovare per strada tanti compagni di fallimento, vero Alessandro? Sai icchè si fa? La prossima maratona partiamo insieme a tutto foho e ci si (ri)tira a vicenda! Sotto le 3h30 o più veloce?

    PS: grazie Paolo per l'assistenza ma ho la sensazione di averti fatto perdere tempo e basta. Ti devo un favore

    PS2: Stefano, complimenti per la prestazione, grandioso...ma dire che durante il tracollo correvi comunque a 5'09'' ... mi ha davvero ferito :-))

    PS3: complimenti a tutti quelli che sono andati a premio, ma in particolare a chi ha vinto il PREMIO SQUARAGNA! hihihihihihih

    RispondiElimina
  5. Complimenti a tutti, essere alla partenza di una maratona è sempre un bel traguardo!

    Detta questa minc..ata...


    Io ho passato più di 25 km sognando il personale...è stato fantastico! Mi dicevo: hai fatto proprio bene a crederci!!! Bravo, così si fa!

    Poi il buio totale...fine della storia! I restanti 17 km li ho passati a imprecare tra un crampo ed un altro e la voglia di smettere. Ero finito, vuoto.
    Ma non ero il solo, anzi è stato bello ritrovare per strada tanti compagni di fallimento, vero Alessandro? Sai icchè si fa? La prossima maratona partiamo insieme a tutto foho e ci si (ri)tira a vicenda! Sotto le 3h30 o più veloce?

    PS: grazie Paolo per l'assistenza ma ho la sensazione di averti fatto perdere tempo e basta. Ti devo un favore

    PS2: Stefano, complimenti per la prestazione, grandioso...ma dire che durante il tracollo correvi comunque a 5'09'' ... mi ha davvero ferito :-))

    PS3: complimenti a tutti quelli che sono andati a premio, ma in particolare a chi ha vinto il PREMIO SQUARAGNA! hihihihihihih

    RispondiElimina
  6. Sembra banale ma, nonostante il rotondo +8' in tabella, sono proprio contento della mia maratona. Sarà perché ad un certo punto ho temuto che non ce l'avrei fatta ad arrivare in fondo, sarà perché ad un certo punto ho temuto che non ce l'avrei fatta ad arrivare al Sebach (i chilometri dal 23 al 25 me li ricorderò a lungo...). Sono però contento soprattutto perché era un bel po' che non riprovavo la sensazione di "essere in gara", ovvero di correre con la la voglia e la convinzione di abbattere i propri limiti. E' stata proprio una bella sensazione. In più, il fatto di essere tornato nel finale su dei buoni ritmi, dopo la parantesi buia della parte centrale, mi ha messo proprio tanta voglia di riprovarci a breve! Ancora non so quando ma sono aperto alle proposte... Ovviamente (lo potete scrivere nell'angolo del fallito) l'obiettivo dichiarato è il muro delle 2h55', senza sconti!

    Complimenti a tutti e mille grazie a coloro che ci hanno applaudito!

    PS: Stefano, chapeau ancora una volta... Goditi questi momenti, non dureranno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me li godo, me li godo...non me la guferai mica???

      Elimina
  7. potrà cambiare anche cambiare il vertice ma 3e1 rimane secondo....

    RispondiElimina
  8. Bella maratona! Sono contento del risultato anche se sono andato un po sopra i tempi attesi! Se non altro non ho rilasciato interviste lesive della immagine nel post gara. Concludo con un...bravi tutti...bravi davvero!

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Ciao runner.
    Innanzitutto volevo esprimere la mia gratitudine a coloro che durante il mio calvario e subito dopo mi hanno aiutato sia spronandomi durante il percorso sia con vari messaggi all'arrivo.
    grazie siamo una bella squadra.
    Veniamo alle dolenti note:
    devo ammettere che come si dice a Firenze ho preso una bella lbbrata ni muso; mi spiego meglio
    ho approfondito nei giorni seguenti ciò che non aveva funzionato o meglio ciò che aveva funzionato.
    Da parte mia conoscendomi la determinazione mi ha permesso di arrivare al traguardo, anche perchè avevo promesso a kio figlio a Niccolò la sua medaglia da mostrare agli amici e alla maestra dell'asilo e così è stato. Detto questo sono arrivato scarico, come mai mi era successo, di testa e soprattutto di gambe....l'influenza nei giorni passati certamnete non mi ha aiutato ma non avevo trovato dentro di me le motivazioni per correre come mi ero prefissato.
    Andrà meglio la prossima volta senza le tabelle di Valdaster....meglio quando mi preparavo da solo...sarà un caso????
    Concludo facendo i miei complimeti a tutti coloro che hanno e non hanno tagliato il traguardo.....Atene ci aspetta....

    RispondiElimina
  11. Davvero inaspettata per me questa maratona, come del resto il mio risultato!! Bella ed emozionante, ma anche tanto stimolante stare in mezzo a così tanta gente ed ogni tanto trovare intorno a te altre magliette zero+ come me!!! Arrivare in fondo e avere i dolori nei giorni successivi che ti mantengono vivo il ricordo, non ha prezzo!! Ora stiamo facendo un pensierino a quella di Copenaghen, su qualcuno si volesse aggregare.........intanto CORRIAMO poi si vedrà!!

    RispondiElimina
  12. bella roba ragazzi.. complimenti a tutti.! io vado la metà però alla fine sono come Faffa, a me la maratona la mi garba parecchio c'è poco da fare! leggendo i racconti di tutti voi ( ne mancano un paio sul blog che abbiamo ricevuto via mail..) mi avete fatto tornare una gran voglia di correre ma a questo non ci faccio più caso, succede sempre! Quando ho seguito Giacomo e Filippo al passatore ci fosse stato un banchino iscrizioni per il 2014 mi sarei iscritto immediatamente!!! Vabbè.. prima o poi! Intanto io ve lo dico... penso già a Novembre 2014.. Atene! ciao

    RispondiElimina
  13. Comunque il Pata fisso davanti al Villani è da DIECI!! Ce l'abbiamo solo noi..
    Foto bellissime!
    Mitico

    RispondiElimina
  14. Ciao ragazzi, commenti sulla maratona di Domenica 24 Novembre 2013?

    Chi mi conosce e chi si e' allenato con me in questo 2013 potra' ben comprendere la delusione e il dispiacere che provo in questo istante.

    .... Sono cose che succedono, Checco nn te la prendere, alla prossima andra' meglio, non mollare ecc ecc ..... Tutto vero ma ragazzi vi posso certificare che il giramento di "scatole" e' a livelli EPICI.

    Mi sono preparato per questa Maratona con grande determinazione, 4 allenamenti a settimana per 16 settimane vi assicuro che sono pesanti.

    Il giorno della gara sono entrato in griglia di partenza con la certezza di avere la testa e la gamba per centrare i 3h15 e anche se al 6 km ho sentito la gamba strana ho proseguito dicendomi " devo scaldarmi meglio" dai Checco dai caXXo.

    Al 16 km ho capito pero' che il problema era "serio", ormai dovevo essere caldo no?

    Nonostante tutto ho tenuto il mio ritmo costante sino al 34esimo, anzi in zona stadio ho percorso 3 km a 4@37 e sentivo dentro energia positica che tradotto e' la forza per arrivare in fondo.

    Al 32 km ho guardato mio fratello negli occhi per dirgli "Ale ci sono, sto' meglio, mancano soltanto 10 km e ho vinto" ma dopo due km arrivato in Piazza D'Azeglio appena terminata la curva a sinistra ho visto davanti a me tutto il percorso che mi divideva da li' a Piazza S. Croce e improvvisamente ho sentito sulle gambe tutto il peso della fatica che non mi ha permesso di andare oltre.

    Ho cosi' deciso di ritirarmi perche' il mio unico obiettivo era 3h15min, massimo 3h17, non mi interessava altro.

    Sono comunque soddisfatto perche' tenere botta per 18 km, dal 16 al 34, con una sofferenza enorme e' per me motivo di "vanto".

    Passiamo adesso ai ringraziamenti.

    Grazie a Iari che mi ha trascinato nel 2010 nel mondo della Zero Positivo. Grazie a Filippo Baldi per tutte le ripetute fatte insieme agli inizi del 2013, mi hai insegnato tanto.

    Grazie ai miei amici di allenamenti Domenicali Francesco Tinti, Fabio, Alessandro Agno.

    Grazie a tutti quei volti amici, Linda, Iari,Paolo,Chiara e Paola che lungo il percorso mi hanno incoraggiato.

    Un abbraccio a tutti.

    Francesco Casini

    RispondiElimina
  15. LA MIA PRIMA MARATONA

    Prologo

    Tutto ha inizio a Maggio quando, dopo una serie di corse non competitive da 10 Km (Vivicittà, Guarda Firenze e Deejay Ten) dico a Gabriele (I’ Pata): “Perché non facciamo la Maratona a Novembre?”. La sua risposta fu altrettanto eloquente: “Ma che sei matto?!?!?”. Non ci penso due volte e non mi faccio intimorire dalla sue parole, tempo pochi giorni faccio il certificato medico e mi associo alla MITICA Zero Positivo, a giugno mi iscrivo alla mia prima Maratona. Pettorale 9986!!!
    Inizio subito con 3 allenamenti alla settimana con lunghi da 18/16 Km. Ultima settimana di Luglio scarico per iniziare ad Agosto il vero e proprio allenamento che mi porterà alla Maratona. Imposto le tabelle per correrla a 6 min/Km, martedì ripetute, giovedì medio veloce e domenica lento lungo (regolarmente a stomaco vuoto) …Uno spettacolo, fino a che un giorno ad Ottobre mia figlia di 11 mesi decide che la notte ci si sveglia ogni ora e mezzo. Ottimo!!! Praticamente stop forzato causa notti insonni con all’attivo lungo massimo di 27 Km. Riprendo a fine Ottobre lentamente, per poi fare due lunghi da 24 e 20 Km le settimane prima dell’evento, poi scarico (ndr. Ma scarico di che? Visto che ho saltato un mese…bah). A proposito il giovedì 21 ho avuto una "SQUARAGNA" causa carico eccessivo di Potessio e Magnesio… roba da pivelli.

    La Partenza

    Finalmente arriva il giorno della partenza, colazione (pane, miele e ovomaltina) e via in scooter verso piazza Beccaria; la settimana prima avevo deciso che mi sarei fermato alla mezza, ma poi in tanti, amici e colleghi, mi hanno detto: “Ma che fai? Ora che tu ci sei la finisci….”. Prendo forza e decido che devo finirla entro le 5h, oltre sarebbe stato un calvario…. Arrivo alle “gabbie” intorno le 8.30…. GIORNATA PERFETTA. Dentro le gabbie cerco qualche maglia Zero +, ma niente, saranno sicuramente tutti nelle prime griglie di partenza. Mi scaldo, mi allungo e chiedo qualche consiglio ad Ilaria (pacemaker 5h della US La Nave), le racconto la mia preparazione e mi dice “Segui i palloncini delle 4h:45min, con noi rischi di imballarti le gambe, male che vada ti riagreghi dopo con noi”… Mah, se lo dice lei… Poi si raccomanda “Rallenta e cammina a passo lungo ai punti ristoro e soprattutto DIVERTITI!!! DIVERTITI!!!”. Sarà poi un consiglio che si rivelerà fondamentale per l’economia della mia corsa. Ore 9.15 inizia l’avventura, perché questa è un avventura, non sai cosa potrà succederti nelle prossime ore, non sai con chi parlerai, chi incontrerai, chi saluterai… un tuffo nell’ignoto…. Dimenticavo….favoloso il pezzo che mandano sotto la partenza: Livin' on a Prayer dei Bon Jovi.

    Claudio Maggini (PARTE I)

    RispondiElimina
  16. LA MIA PRIMA MARATONA (Parte II)

    La Maratona

    Il serpentone si snoda per i viali, bellissimo!!! Sulla strada incontri chi urla ad amici, chi a tutti e chi ci guarda attoniti come dire “Ma voi siete matti?!?!”. Inizio con il mio passo da allenamento 5.50 min/Km… Troppo veloce!!! Non arrivo alla fine!!! Quindi rallento cercando il ritmo a 6.20 min/Km… Al 10 Km incontro il mio collega che mi aspettava per seguirmi con i pattini… Mi tiene compagnia fino al ponte alla Vittoria (ma che freddo faceva alla Cascine?!?!). Dopo il ponte alla Vittoria mi metto in scia di un gruppetto di Fondi (LT), arrivo con loro fino al rifornimento dei 20 Km fresco come una rosa… Però in quel momento faccio una cappellata, mi avvicino per prendere una banana e rischio di cascare su una buccia, quindi rallento visibilmente… Arrivo alla mezza con un passo di 6.37 min/Km. Cerco di accelerare per tornare sui 6.20 min/Km, ma niente rimango piantato su quel passo. Al rifornimento del 25° aspetto i palloncini dei 4h: 45 min e mi aggrego a loro fino al 28° dove ho il primo crampetto al vasto mediale, quindi decido di rallentare per non rischiare che mi arrivi il “grande morso” al muscolo. Andati i palloncini dei 4h e 45min. Sono vicino a casa… potrei girare l’angolo e andare a fare una bella doccia, ma che dico?!?!? Ormai si va avanti. Finalmente arrivo al 30° e vedo in lontanza il Pata che mi aspetta alla curva del Villani…MITICO!!! Mi ha aspettato… Un grande!!! Riprendo vigore e proseguo fino al cavalcavia incontrando altri amici vicino al punto Enervit. Eccoci al cavalcavia di piazza Alberti… Che Fava!!!! Abito in zona, mi alleno in zona e non ho mai fatto il cavalcavia??? Che Fava!!! Eccoci lo prendo di punta e mi tocca fermarmi altro crampo al vasto mediale… Proseguo a passo lungo, cercando di fare piccoli allungamenti fino al “Bar Pappagallo”… riprendo a correre a poco sotto i 7 min/Km fino a piazza D’Azelio (ndr una vergogna il manto stradale). Mi rifermo per un crampo e riparto… Insomma per farvela breve è stato un calvario fino al 38°(crampi al polpaccio, bicipite femorale etc). Riparto, mi rifermo, riparto… Una rabbia, perché mi sentivo mille energie dentro, ma c’erano questi cavolo di crampi che mi affliggevano… Passo Porta a Prato e chi sopraggiunge? !?! Il Gruppo delle 5h… Grandi, mi spronano e mi aggancio VOLANDO (mi sembrava di volare sebbene si andasse a 7) per i lungarni, per il ponte vecchio, piazza della signoria, via dei calzaioli, il Duomo e fino al rifornimento del 40°… Decido di prendere tre limoni e ripartire subito senza camminare…senza il gruppo…faccio via Ghibellina, in solitario solo con me stesso (una tortura quella strada, aveva ragione Giacomo nella sua mail pre-gara). Ma poi eccoli… ritornano sotto il gruppo delle 5h e VIA di NUOVO!!!! Ma questa volta non rallento arrivo in fino in fondo spinto dalle urla della gente e dei miei compagni di viaggio… Eccola Piazza Santa Croce, quasi mi commuovo, non ci credevo… Sotto le 5h ore… UNA GIOIA IMMENSA.

    Epilogo e Ringraziamenti

    Ancora oggi ho dolori alla gambe, ma non da compromettere la normale deambulazione, godo ancora per quello che ho fatto e penso senza ombra di dubbio che dopo il parto della mia bambina sia l’emozione più forte che abbia mai vissuto nella mia vita. Scusate se vi ho tediato con questo racconto, ma per me è stato egoisticamente voler ripercorrere un’avventura meravigliosa che mai avrei voluto che finisse… Già penso al prossimo anno. Se avessi le gambe la rifarei domani.. Un grazie al Pata per le sue parole in gara e per avermi aspettato fino all’ultimo, un grazie al mio collega Leonardo che mi ha seguito con i pattini , un grazie a mio padre che mi ha accompagnato e ripreso a fine evento, un grazie a tutte le persone che ho conosciuto, soprattutto ad Ilaria della US Nave che mi ha “spinto” fino al traguardo. E per finire UN SUPER grazie alla mia compagna Beatrice che ha “sopportato” tutti gli allenamenti.

    Il prossimo obbiettivo: CONVINCERE IL PATA A FARLA!!!!

    Claudio Maggini

    RispondiElimina
  17. Grazie per aver pubblicato la mia "piccola" recensione sulla mia prima maratona. La rileggo oggi a distanza di una settimana e non vedo l'ora di ricorrerla di nuovo

    RispondiElimina
  18. É stato tutto davvero emozionante dal vedervi correre, ai vostri commenti post.gara .Bravi! Complimenti a tutti..a chi l ha finita contento, a chi ha strinto i denti fino alla fine e a chi avrebbe voluto finirla ...c è chi ..come me ,sogna di correrla la sua prima maratona !o almeno di provarci ..credo sia questo l importante perciò ..bravi! Tra allenamenti e corsette varie non dico presto ma tento anch'io!. Ciao a tutti.Silvia

    RispondiElimina