28 agosto 2012

ZERO+… UNA SQUADRA DI TRIATLETI


Chissà se il buon Faffa aveva immaginato che la sua proposta di provare un triathlon avrebbe riscosso tanto successo…  Forse sperava di buttarla là ed essere ignorato, per poter preparare la sua gara in pace avendo fatto il suo dovere di promotore sociale! E invece… una folla di entusiasti quanto improbabili triatleti ha subito aderito all’iniziativa, iniziando una dura preparazione nelle tre discipline (più o meno, dai) e, soprattutto, rendendogli la vita impossibile sia in vasca che sulle due ruote. In particolare, le sedute in piscina sono state un martirio per il coach, fra la rana di Luigi e le bevute della Linda, per non parlare delle lezioni di triathlon tenute con pazienza a casa sua, con tanto di visione di filmini didattici e cena a base di matriciana.

IL GIORNO DELLA GARA
Accuditi dal coach come un asilo, 10 atleti della Zero+ più un infiltrato dei Canottieri (ma iscritto alla gara come Zero+) si sono presentati al via della gara, domenica a Faenza, sotto un cielo plumbeo.

IL NUOTO: Le partenze avvengono in batterie, scaglionate ogni 15 minuti. In ogni corsia nuotano 8-9 atleti, il che crea una discreta confusione. Il primo a partire è Faffa, che nuota le sue 10 vasche effettuando un sorpasso dietro l’altro… il coach esce addirittura quarto dalla piscina e corre al cambio fresco come una rosa.
Nella batteria successiva ci sono Giuliano, l’Ilaria e la Linda… L’Ilaria, forte della scrupolosa preparazione effettuata ai Caraibi nelle due settimane precedenti, inizia le sue vasche in comoda rana. Quanto alla Linda, la prestazione non sarà descritta in questo post per non togliere il gusto ai soci quando verrà proiettato il drammatico filmino (il che accadrà al più presto nel corso di una cena in via di organizzazione)… vi assicuriamo che merita!  Giuliano non ha nessun problema, sigla un ottimo 9’12’’ ed esce rapidamente per avviarsi al cambio, mentre le due donne Zero+ finiscono la frazione a nuoto saldamente in terzultima e penultima posizione.
Il resto della truppa parte nella batteria seguente. Nessuno di loro sembra avere particolari problemi e anzi alcuni (come il Bosch e l’infiltrato Miolla) chiudono con tempi di tutto rispetto… Da menzionare il grande Luigi che, nonostante i pochi allenamenti, porta a termine tranquillamente l’impresa delle 10 vasche (senza tutte le sceneggiate fatte dalla Linda!) e si avvia di buon passo verso la bici.

LA BICI: Superato lo scoglio del nuoto, per alcuni la strada è in discesa… è il caso della Linda che, svuotati i polmoni da un paio di litri di cloro, inforca la bici e parte a tutta per coprire i suoi 22 km. L’Ilaria sembra a suo agio in sella alla bici da corsa (vedi gallery!) fino all’amara scoperta, avvenuta lì per lì, di dover fare due giri e non uno!
Il Mannini non sembra avere fretta… si mette con calma gli scarpini da bici cercando un calzino disperso, si da una pettinata prima di indossare il casco, riflette sulla direzione da prendere e per puro caso ci azzecca… mentre medita se portare con sé qualcosa da leggere, il Bosch e Filippo impiegano due secondi a partire con la bici e lo piantano lì. Per fortuna, sul percorso, il Lalo intravede Francesco B. e Francesco T., e insieme formano un trenino Zero+ per risparmiare un po’ di energie. Francesco T. però, forte dell’ottimo tempo fatto in piscina, si riposa in sella e si attacca ai freni in discesa per non rischiare… per lui la frazione in bici è la più temuta! Giancarlo-l’infiltrato non ha problemi in bici ma effettua una frazione un po’ incolore, certamente a causa della mancanza totale di allenamento… Montare in bici una volta ogni tanto può rivelarsi utile!
Faffa è già sul percorso da un bel po’ e, nonostante abbia tirato dritto a una rotonda e dovuto fare marcia indietro, conclude la frazione sui pedali con un ottimo tempo.

LA CORSA: Senz’altro  la frazione meno preoccupante… in fondo siamo una squadra di podisti! Ma gli atleti della Zero+ non vanno mai sottovalutati e qualcosina siamo riusciti a sbagliare anche qui… Il Mannini ad esempio, dopo essersi perso in mezzo alle biciclette parcheggiate e dopo aver impiegato circa un quarto d’ora a cambiarsi le scarpe, si avvia verso il percorso con la consueta flemma e chiaramente nella direzione sbagliata! D’altra parte il coach ci aveva ripetuto il percorso solo un centinaio di volte. Per fortuna il giudice si è mosso a compassione e non l’ha squalificato…. Gli ha solo fatto un urlaccio per fargli cambiare direzione. Nel frattempo il Bosch, che era stato superato dal Lalo nel secondo giro di bici, arriva al cambio e in una frazione di secondo si dilegua.
Filippo F., con il cervello annebbiato dalla paura di veder comparire il Lalo alle sue spalle, non aveva ancora ben chiaro se i giri da fare fossero uno o due. Alla fine è riuscito a stringere i denti e lasciarlo dietro di una decina di metri! Subito dopo chiudono Niki e Giuliano, fra i più equilibrati nelle tre discipline, insieme a un entusiasta Francesco B., sorridente e esultante già dal primo giro.
La Linda effettua la sua migliore frazione, recuperando ulteriori posizioni e siglando il settimo tempo fra le donne nella corsa. Giancarlo spera fino all’ultimo che i giri di corsa da fare non siano due ma solo uno; una raggiante Ilaria taglia il traguardo a braccia alzate mentre Luigi chiude il suo triathlon al grido di “Vi amo tutti”.
Insomma, al suo primo triathlon, la Zero+ piazza 11/11 finisher… anche se non sono stati 10 per un pelo, vero Linda? Guardate i risultati nella tabellina qui sotto!

LA CILIEGINA SULLA TORTA: Mentre eravamo davanti al tabellone a leggere i risultati, lo speaker ha chiamato l’Ilaria al podio delle premiazioni… Cosa abbiamo vinto?!? Abbiamo vinto il premio per l’ultima donna classificata! 

RIASSUMENDO: La Linda e Luigi hanno bisogno di un ripassino nella tecnica natatoria; Lalo deve imparare a fare i fiocchi delle scarpe (gli compreremo una scarpina didattica Chicco); i due Franceschi necessitano di qualche km in più sulla bici… anche alla bersagliera può andar bene… e anche Niki ha senz’altro margine in questa disciplina; l’Ilaria deve far meglio a nuoto e Filippo e Giuliano possono rosicchiare ancora qualcosa nella corsa; il possibile nuovo acquisto della Zero+, Giancarlo, si è rivelato un ottimo nuotatore… un filino piantato a corsa! Ovviamente, niente da dire sul coach, a parte il consiglio di non fare più l’errore di divulgare il calendario del triathlon!
Prima di ripartire per Firenze, Faffa ha preso accordi con un’altra squadra per gareggiare in un decathlon. Da domani iniziano gli allenamenti di salto con l’asta al campo degli Assi. La partecipazione è obbligatoria.

POSIZIONE ASSOLUTA
ATLETA
TEMPO TOTALE
NUOTO
POSIZIONE NUOTO
BICI
POSIZIONE BICI
CORSA
POSIZIONE CORSA
CLASSIFICA MASCHILE
65
ROSSI
FABIO
01:07:43.20
00.08.22
51
00.39.44
110
00.19.37
54
147
FRANCONI
FILIPPO
01:13:44.10
00.10.27
165
00.41.29
149
00.21.48

148
MANNINI
CLAUDIO
01:13:47.50
00.10.20
154
00.43.38
191
00.19.49
62
158
BOSCHI
NIKI
01:14:32.10
00.09.20
91
00.44.04
195
00.21.08

179
BETTUCCI
FRANCESCO
01:16:45.70
00.10.13
147
00.44.14
198
00.22.18

190
VENTURATO
GIULIANO
01:17:27.10
00.09.12
87
00.46.04
220
00.22.11

227
TINTI
FRANCESCO
01:22:57.20
00.09.34
99
00.50.13
256
00.23.10

242
MIOLLA
GIANCARLO
01:25:59.30
00.09.06
82
00.48.26
245
00.28.27

273
RIVOLTA
LUIGI
01:41:23.70
00.19.51
278
00.53.46
268
00.27.46











CLASSIFICA FEMMINILE
21
COLLIGIANI
LINDA
01:26:28.90
00.15.44
33
00.48.30
23
00.22.14
7
32
BAGGIANI
ILARIA
01:45:48.00
00.15.40
32
01.00.17
33
00.29.51
31

7 commenti:

  1. Il nuoto è stato un'agonia... ma nel complesso una delle gare più divertenti che abbia mai fatto!

    RispondiElimina
  2. Giancarlo Miolla28 agosto 2012 16:44

    Linda, giuro che finchè campo avrò sempre in mente la faccia che hai fatto quando, dopo 100 metri di nuoto, eri decisa a ritirarti.
    Il ricordo di quella tua smorfia mi farà superare qualsiasi ostacolo nella vita.

    Comunque complimenti a tutti. Se dovessi rifarne uno giuro che mi allenerò per bene.

    RispondiElimina
  3. Sembravo E.T. ... Io vorrei davvero farne un altro, però con un po' più di piscina alle spalle! :)

    RispondiElimina
  4. Complimenti a tutti i prodi!!!! prima di tutto mi scuso se dopo aver lanciato la proposta qualche mese fa, poi mi sia un po' tirato da parte nelle ultime settimane, ma credetemi che tra trasloco, lavoro, e matrimonio ungherese, non ho avuto molto tempo, neppure per allenarmi...vorrei sottolineare che nonostante tutto ho appioppato 12'' a Claudio nella frazione di corsa.

    Vi confesso che fino a sabato sera pensavo...MA CHI ME L'HA FATTO FARE!!!! poi domenica mi sono ricordato cosa me l'ha fatto fare...come in altre occasioni, vedere 10 persone, non mi permetto di dire felici, ma sicuramente contente nonostante i sacrifici fatti tanto in gara quanto negli allenamenti delle settimane precedenti, non ha veramente prezzo....


    ciao e di nuovo complimenti a tutti.

    RispondiElimina
  5. Grande esperienza ragazzi! Io lo ridico, durante tutta al gara ma specialmente nella frazione in bicicletta, mi sono divertito come un bambino! Certo... C'è qualcosa da rivedere in zona cambio...
    Faffa, fai attenzione, l'anno prossimo ti faccio il culo!

    RispondiElimina
  6. Faffa hai creato dei mostri! Ai canottieri è scoppiata la "Voglia di Triathlon"... Ieri già in diversi mi hanno chiesto di avvertirli nel caso ci fosse in programma di farne un altro!

    RispondiElimina
  7. Siamo stati dei grandi...grazie claudio per la frazione di bici, altrimenti saei ancora li a pedalare!!!!
    Sicuramente da rifare...!!!

    RispondiElimina